Foto

Erano presenti gli studenti della 4A e della 4B del Tecnico grafico e comunicazione al convegno sul tema “Approcci vecchi e nuovi alla violenza di genere”, che si è tenuto al Polo universitario grossetano, organizzato dall'Amministrazione comunale in collaborazione con la Commissione per le Parità e le Pari Opportunità del Comune di Grosseto. Un momento di riflessione importante su temi delicati come quelli del femminicidio e della violenza sulle donne, al quale i ragazzi del Bianciardi hanno partecipato con attenzione ed interesse. Alla tavola rotonda erano presenti le massime autorità cittadine, il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, il prefetto Paola Berardino, il questore Antonio Mannoni, il comandante provinciale dei Carabinieri Sebastiano Arena e il direttore Unità operativa complessa di psichiatria zona grossetana Edvige Facchi. Nel suo intervento, la presidente della Commissione per le Parità e le Pari Opportunità del Comune di Grosseto, Carla Minacci, ha ricordato come la violenza sia, purtroppo, parte integrante della società odierna e si declini in varie forme e come dobbiamo saper rispondere ad essa attraverso l’educazione e il rispetto del prossimo. “La partecipazione attiva degli studenti e delle massime autorità a questo evento – ha sottolineato - è già un passo importante e testimonia un approccio condiviso nel voler affrontare questo complesso problema”.

Progetto senza titoloL’ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Luciano Bianciardi di Grosseto si presenta
Viene chiamato il Polo della Comunicazione e in effetti ogni forma di comunicazione - marketing, web, grafica, multimediale, musicale, coreutica, pittorica, scultorea e architettonica - rappresenta il vero know-how degli studenti che si iscrivono all’Istituto Superiore Luciano Bianciardi, con i suoi 5 indirizzi: Liceo della Danza, Liceo Musicale, Liceo Artistico, Professionale per i Servizi Commerciali Web-community, Tecnico per la Grafica e la Comunicazione. Forme di comunicazione al passo con i tempi che però non vogliono e non possono prescindere dall’elemento empatico ed emozionale che meglio traspare in un contesto diretto. La volontà dei 5 indirizzi è di accogliere i futuri iscritti e le loro famiglie in open day e nei laboratori per poter entrare a pieno nelle attività che li caratterizzano. Nel periodo tra dicembre 2023 e gennaio 2024 è possibile prenotarsi per visitare gli Indirizzi nelle tre sedi del Polo Bianciardi.
PROFESSIONALE per i SERVIZI COMMERCIALI – WEB COMMUNITY
Tutti coloro che sono interessati ad una formazione professionale che guarda al mondo dei social al marketing via web ed alle infinite possibilità commerciali date dal settore dell’informazione, possono mettere in gioco le loro attitudini visitando i laboratori previo appuntamento all’indirizzo dell’insegnante referente Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Rinnovatosi completamente nell'a.s.2018-2019, il Professionale per i Servizi Commerciali – Web community, da classe 2.0 verso il 4.0, ha oggi specifiche caratteristiche per sviluppare competenze professionali che sanno essere il supporto operativo delle aziende nella gestione dei processi amministrativi e commerciali, nella promozione delle vendite e per l'immagine aziendale. Il percorso di studi prevede, tra l'altro, che si utilizzino prevalentemente strumenti informatici come personal computer personali o assegnati dalla scuola in comodato d’uso, al posto dei tradizionali libri cartacei. Saper usare consapevolmente PC e Web è infatti oggi indispensabile e imprescindibile nell’attività di promozione sia delle vendite che dell’immagine aziendale. Gli alunni, infatti, attraverso l’utilizzo dei nuovi strumenti di comunicazione compresi quelli della pubblicità on-line e dei Social Network si cimentano in simulazioni aziendali e si rapportano con le varie istituzioni pubbliche e private del territorio. Il diplomato, infatti, tra le tante opportunità in ambito aziendale, potrà lavorare per gestire la comunicazione aziendale sui social network e le tecnologie informatiche di più ampia diffusione allo scopo di comunicare e promuovere con efficacia la mission e i prodotti/servizi del committente, anche grazie allo studio della seconda lingua straniera, e sarà in grado di implementare il sistema informativo aziendale. Potrà comunque continuare a formarsi in enti di Formazione Superiore, Accademie, Università.
CORSO SERALE SERVIZI COMMERCIALI
Il Corso serale dei Servizi commerciali si rinnova ulteriormente per garantire sempre di più accoglienza e affidabilità a tutti coloro che vogliono raggiungere un diploma indipendentemente dalla loro età. E’ un corso all’avanguardia dedicato a chi ormai, non più giovanissimo, vuole raggiungere l’obiettivo del diploma abbandonato in giovane età o per i nostri ragazzi, che, per vari motivi, sono usciti dal percorso del mattino e trovano invece qui la possibilità di essere seguiti in un ambiente favorevole e accogliente. È un percorso di studi che prevede, oltre alle materie di area generale come italiano, storia, matematica e inglese, anche discipline specifiche, come diritto ed economia, tecniche professionali e della comunicazione, lingua francese, che ci consentono di affrontare e capire con sicurezza messaggi, norme e procedure tipiche di un mondo sempre più interconnesso ed economicamente evoluto. Si articola in tre periodi didattici: un primo periodo, per le classi prima e seconda, un secondo per la terza e quarta ed infine il terzo periodo per la classe quinta. Lo studente può decidere, in accordo con i docenti, se affrontare il primo e il secondo periodo in una o due annualità. Le nuove tecnologie, le modalità e le procedure di utilizzo di queste, diventano da noi disciplina trasversale utile ad acquisire quelle competenze che oggi sono indispensabili per tutti noi e saranno applicabili per gli studenti in qualsiasi futuro percorso che li riguarderà, sia esso professionale o universitario. Un nuovo orario completamente riformulato con inizio nel tardo pomeriggio, con ore destinate, in via personalizzata, al recupero e al riallineamento. Un riconoscimento crediti che consente di modellare il percorso di studi dell’adulto in base alle sue attitudini, esperienze professionali o di studio pregresse, con conseguente possibile riduzione del suo monte ore fino al 50% dell’orario di studio. Contattateci per ogni info chiamando il centralino della scuola 0564 484851 o scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
TECNICO PER LA GRAFICA E LA COMUNICAZIONE
I laboratori informatici, di grafica, di regia e di fotografia, nella sede di Via BRIGATE PARTIGIANE 27, saranno a disposizione dei ragazzi interessati e delle loro famiglie, contattando l’insegnante referente Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
La specificità del Tecnico della grafica e comunicazione è la comunicazione interpersonale e di massa, con particolare riferimento all'uso delle tecnologie per produrla; interviene nei processi produttivi che caratterizzano il settore della grafica, dell'editoria, della stampa e i servizi ad esso collegati, curando la progettazione e la pianificazione dell'intero ciclo di lavorazione dei prodotti. Al fianco delle discipline comuni, la scuola offre infatti materie tecniche come Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica, Tecnologie informatiche, Teoria della Comunicazione e Progettazione Multimediale. Gli studenti realizzano cortometraggi, videoclip, spot pubblicitari, siti web, servizi giornalistici per la televisione; lavorano su programmi di progettazione grafica, di montaggio video; allestiscono set fotografici, organizzano eventi teatrali e multimediali. A guidare i ragazzi, docenti professionisti del mondo della video ripresa, della fotografia e della comunicazione.  Dopo il diploma l'Indirizzo Tecnico offre la formazione universitaria in qualunque facoltà universitaria, con una particolare inclinazione verso corsi di laurea in Scienze della Comunicazione o diplomi di laurea in DAMS. Offre però anche molte immediate opportunità di lavoro presso case editrici, studi grafici, tipografie, studi fotografici, mittenti televisive, redazioni giornalistiche, case di produzione cinematografica.
LICEO COREUTICO, IL LICEO DELLA DANZA
Le studentesse del Liceo Coreutico si esibiranno in performance di danza contemporanea e classica dedicata ai visitatori, nella bellissima e nuova sala per la danza che si trova presso la sede di Piazza DE MARIA 31, previo appuntamento con l’insegnante referente di discipline coreutiche  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Il Liceo Coreutico è infatti il percorso formativo naturale per tutte quelle ragazze e quei ragazzi che amano e praticano la danza classica e moderna e che desiderano conseguire un diploma liceale continuando a seguire e a specializzarsi nella danza. Si tratta, infatti, di un percorso liceale vero e proprio, arricchito da materie teoriche e pratiche inerenti la danza, nei due indirizzi classico e contemporaneo. Al termine dei cinque anni di studio, il diplomato del coreutico potrà vantare una conoscenza approfondita di generi, opere, autori e movimenti della danza, correttamente inseriti nel loro contesto storico e sociale. Le lezioni teoriche e pratiche inerenti alla danza (storia della danza, storia della musica, tecnica della danza classica e contemporanea, laboratori coreografici e coreutici) affiancano le materie tradizionali, in modo che al termine dei cinque anni le competenze umanistiche e scientifiche proprie dei licei siano bene integrate con le capacità progettuali e di realizzazione tipiche delle attività artistiche, così da poter accedere all'Accademia della Danza, l’Alta Formazione Artistica, oltre che a qualunque facoltà universitaria. A livello nazionale molti studenti che provengono dai Licei Coreutici sono danzatori professionisti in importanti compagnie italiane ed estere.
LICEO ARTISTICO
Le aule del liceo artistico di Via Pian d'Alma 15, che assomigliano più a sale espositive che ad aule scolastiche vere e proprie, perché ospitano anno dopo anno le opere degli studenti che lasciano così alla scuola una parte della loro anima artistica affinché possano fruirne tutti, accoglieranno gli alunni delle terze medie con le loro famiglie in tutti i sabati pomeriggio di dicembre e gennaio, previa prenotazione all’indirizzo dell’insegnante referente  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Lo storico Liceo Artistico grossetano affianca le competenze umanistiche e scientifiche proprie dei licei alle capacità progettuali e di realizzazione tipiche delle attività artistiche, allo studio dei fenomeni estetici e alla pratica artistica, all'acquisizione delle tecniche relative alle arti, alla conoscenza del patrimonio storico-culturale, cogliendone appieno la presenza e il valore nella società odierna. Dopo il biennio comune, gli studenti scelgono fra i seguenti indirizzi di studio: arti figurative (pittura–scultura) o architettura e ambiente. A conclusione del percorso di studio, i diplomati del Liceo Artistico sanno cogliere i valori estetici, concettuali storici, culturali nelle opere, conoscono le problematiche relative alla tutela, alla conservazione e al restauro del patrimonio artistico e architettonico, sanno applicare le tecniche grafiche, pittoriche, plastico-scultoree, architettoniche e multimediali, collegando tra i diversi linguaggi artistici, oltre a conoscere e padroneggiare i processi progettuali e operativi e utilizzare in modo appropriato tecniche e materiali. Così, oltre a qualunque facoltà universitaria, il diploma del Liceo Artistico permette l'accesso a Istituti di Alta formazione Artistica come Accademia di Belle Arti, ISIA, Architettura, Arredo, Design, Restauro, Moda, Illustrazione e Fumetto, Grafica. Molti studenti del Liceo Artistico grossetano sono ormai artisti affermati in tutti settori e portano alto il nome di Grosseto e del suo Liceo Artistico nel mondo.
LICEO ARTISTICO SERALE
Il Liceo Artistico si articola anche in un percorso serale pensato per gli adulti che vogliono coltivare la passione per il disegno, la pittura e la scultura. Il conseguimento del diploma permette allo studente di ottenere un titolo di studio legalmente riconosciuto, con le stesse caratteristiche del percorso diurno. Lezioni laboratoriali, lezioni di disegno e pittura dal vero tramite modello vivente, copia dalle opere dei Maestri del passato, didattiche innovative permettono di strutturare il percorso di formazione valorizzando le inclinazioni personali degli alunni. Varie sono, durante l’anno scolastico, le attività proposte agli studenti: uscite didattiche per visite a musei e a strutture espositive presenti sul territorio; collaborazione con galleria d’arte, istituzioni e associazioni culturali; incontri con i professionisti del settore (artisti, curatori d’arte e galleristi); partecipazione ad eventi espositivi e concorsi d’arte nazionali. Per potersi iscrivere è necessario aver compiuto il diciottesimo anno di età. Il corso si articola in tre periodi: un primo biennio (classe prima e seconda), un secondo biennio (classe terza e quarta) e infine un terzo periodo (classe quinta). La classe quinta deve necessariamente essere frequentata in una sola annualità. Se lo studente è in possesso di un titolo di studio, la normativa di riferimento consente il riconoscimento dei crediti scolastici; questo permette allo studente di frequentare solo una percentuale del monte ore curricolare annuale, grazie a una personalizzazione del percorso scolastico. Le lezioni settimanali, in presenza, si svolgono dal lunedì al venerdì, dalle ore 17:00 alle ore 22:00, presso la sede di via Pian d’Alma 15. I programmi svolti sono i medesimi del corso diurno. Durante gli open day o previa prenotazione è possibile svolgere lezioni di prova. Per richieste di informazioni è possibile contattare il numero telefonico 0564 484871 oppure il docente referente del Liceo Artistico serale alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
LICEO MUSICALE
IL fiore all’occhiello delle giornate di scuola aperta, nell’ottica di coinvolgere ed abbracciare "artisticamente" ogni studente è rappresentata dalle iniziative del liceo Musicale. Nei mesi di dicembre e gennaio, i docenti e un’ampia rappresentanza di studentesse e studenti del Liceo Musicale Polo Bianciardi di Grosseto accoglieranno presso la sede di Piazza De Maria 31 tutti gli studenti che attualmente frequentano la seconda o terza media nelle scuole della Provincia e le rispettive famiglie, con gli OPEN DAY. Incontri in presenza, visita e presentazione delle ampie aule - insonorizzate e attrezzate con pianoforti a coda, lavagne multimediali, proiettori, computer, impianti di registrazione - e dei laboratori, conoscenza degli strumenti musicali che si possono studiare e delle materie del curricolo, incontri con i docenti che risponderanno alle domande e daranno tutte le informazioni necessarie, ma anche concerti, esibizioni di studenti e professori, nell’atmosfera di condivisione, amicizia e passione che da oltre 10 anni anima il liceo musicale, punto di riferimento della provincia  di Grosseto per tutti coloro che desiderino “crescere con la musica”, realizzare la propria formazione liceale – ricordiamo che si tratta di un Liceo, che consente quindi l’accesso a qualsiasi facoltà universitaria, oltre che agli studi musicali superiori – e allo stesso tempo studiare due strumenti musicali, svolgere attività corale e di musica d’insieme, realizzare concerti, registrazioni e spettacoli. Il percorso del Liceo Musicale si rivolge a tutti i ragazzi che hanno una grande passione per la musica, e assicura la continuità dei percorsi formativi per gli studenti provenienti dai corsi ad indirizzo musicale attivati nelle scuole secondarie di primo grado. E' un liceo indirizzato all'apprendimento tecnico-pratico della musica, allo studio del suo ruolo nella storia e nella cultura attraverso gli aspetti della composizione, interpretazione, esecuzione e rappresentazione. Approfondisce la cultura liceale grazie ad una rinnovata didattica pluridisciplinare che parte dallo studio teorico e pratico della musica. In questo modo lo studente avrà le competenze necessarie per comprendere il patrimonio musicale sotto gli aspetti della composizione, della storia, dell’esecuzione e dell’interpretazione. Alla fine del percorso liceale lo studente saprà seguire, interpretare e comprendere, con il primo e il secondo strumento, opere di epoche, generi e stili diversi anche dal punto di vista storico e compositivo, partecipare ad insiemi vocali e strumentali con adeguata capacità di interazione con il gruppo. Avrà inoltre una formazione culturale di base idonea per il proseguimento degli studi in tutti gli ambiti universitari e una preparazione musicale necessaria per sostenere l’esame di ammissione ai Corsi Accademici di I° livello dei Conservatori di musica. Per visitare il Liceo Musicale è obbligatoria la prenotazione tramite telefono al numero 3287018626 o tramite mail all’insegnante referente dell’orientamento: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Il Polo "Luciano Bianciardi" è la scuola dove la comunicazione si manifesta, si lascia educare e coltivare in ogni sua forma e declinazione. Propone un’offerta formativa completa, coerente e al tempo stesso variegata e differenziata secondo le diverse inclinazioni, talenti, competenze, passioni dei tanti ragazzi che ogni anno trovano nel Bianciardi il loro naturale ambiente formativo e di crescita personale. Una comunicazione che da qui parte, per dirigersi verso il “futuro” come lascia intuire il logo dell’Istituto, composto da cinque frecce, una per ogni indirizzo scolastico, che si aprono verso l’esterno, verso nuovi orizzonti.

XXV RASSEGNA DEL TEATRO DELLA SCUOLA

GOTAN

Si è appena conclusa la XXV edizione della “Rassegna del teatro della scuola”, a cura del Liceo Rosmini, con l’evento finale organizzato presso la sala Eden di Grosseto. Grandissima la partecipazione delle scuole della provincia di Grosseto e una grande soddisfazione per gli studenti del Polo Bianciardi che hanno messo in campo i loro talenti. Melany Subrizi, Noemi Visconti, Elisa Barca, Dario Gosti, Phanny Tango e Carolina Nannini, alunni della classe 2 B Del Liceo Artistico, sotto la guida della prof. Antonella De Felice e del prof. Matteo Maggio hanno realizzato i premi, delle pregevoli sculture in ceramica ispirate alla tematica del teatro, alcune riproducenti le architetture sceniche, altre le maschere della commedia dell’arte, in ogni caso un bellissimo trofeo da esporre. Quella scelta per premiare il Liceo musicale, riproduce efficacemente la drammaticità di un volto al quale la violenza impedisce di parlare. La prof.  Patrizia Vincenzoni ha coordinato un progetto della classe 3 A per effettuare la locandina dello spettacolo “Gotan Love”, organizzato dalle terze del musicale incentrato su una tematica attuale e molto toccante: la violenza sulle donne. Scegliere tra tanti elaborati di alta qualità grafica non è stato facile ma, alla fine si sono aggiudicati il merito Angelica Giuffrida e da Andrej Rosalia, studenti della Terza A Tecnico Grafico, che hanno interpretato molto bene le caratteristiche dello spettacolo evidenziando che la violenza che si genera in una relazione talvolta è mascherata da un’apparenza di normalità. Solo un’osservazione attenta ci fa capire che quelle impronte delle mani sul corpo e sul volto della donna la imprigionano e generano una scia di sangue. Si sono aggiudicati il “Premio città di Grosseto” La terza A e la terza B del Liceo musicale hanno portato alla rassegna lo spettacolo GOTAN LOVE, sperimentando l’azione teatrale, il movimento coreutico, la recitazione e anche la musica dal vivo, affidata ad una piccola orchestra. La performance teatrale è organizzata da Irene Paoletti di AnimaScenica, che ha curato la sceneggiatura, la scenografia e la regia; gli arrangiamenti musicali sono di Riccardo Cavalieri. Il progetto è stato organizzato dai docenti Laura Ciampini, Maria Vittoria Filippini, Lorenzo Pezzella, Cinzia Fiacchi. La recensione dello spettacolo, che accompagna il premio è stata scritta dal prof. Fabio Cicaloni e mette in luce gli aspetti salienti dello spettacolo ed afferma: “Quando la scuola affronta argomenti forti, come la violenza di genere, il femminicidio, gli amori malati e tossici, lo fa con estrema partecipazione, gridando tutto il disappunto e la riprovazione nei confronti di una società sorda e anestetizzata, in cui un fatto di cronaca passa tra le notifiche del telefono con la stessa velocità e leggerezza di un post su Instagram. Ma i ragazzi fanno sentire quando vogliono, e lo fanno con ogni linguaggio espressivo possibile. In questo bel lavoro di teatro della scuola, gli studenti del Polo Bianciardi utilizzano molteplici forme espressive dalla recitazione declamatoria e convinta al movimento, che è lingua del corpo, fino alla musica, che è il linguaggio dell’anima. E qui l’anima c’è tutta, persino scandagliata, aggredita, presa a morsi dalle tantissime vicende di cronaca, che assurgono a grido universale. Le vibrazioni degli strumenti, mi sti ai colori rosso e nero, ci scavano dentro, passando per ogni senso. Quel rosso, che è passione, diventa sangue, ferita, violenza e quel nero, che è simbolo del vuoto, si riempie, con i ragazzi, di voci che ingabbiano e stringono, stritolando tra machismo e cinismo, per dare, infine, il senso terribile del lutto. Tanti gli attori in scena che si muovono attraverso un ben congegnato meccanismo teatrale, che sa muovere e unire le loro anime in una coralità di talenti e che è in grado di porgere allo spettatore tutto il cuore, che i ragazzi sanno mettere in ciò che credono” .

IL CODICE ROSA, UNA RISPOSTA ATTIVA NEI CONFRONTI DELLA VIOLENZA

FOTO CODICE ROSA 3 A E 3 B LICEO MUSICALE

Nell’ambito delle iniziative del PCTO delle classi terza A e terza B del Liceo musicale di Grosseto, riguardante l’Obiettivo 5 dell’Agenda 2030, gli studenti hanno incontrato le referenti della task force del Codice di Rosa, dott.ssa Chiara Marchetti e dott.ssa Alessandra Pifferi, all’interno dell’offerta formativa proposta dalla ASL di Grosseto per le scuole secondarie superiori. E’ stato un incontro molto importante per conoscere un progetto nato nell’azienda USL 9 di Grosseto che rappresenta un’eccellenza della Maremma, che è servito a proporre un protocollo attuativo in vigore oggi in tutta la regione Toscana.  Le referenti, hanno illustrato in primo luogo il coordinamento tra le diverse istituzioni e competenze per dare una risposta efficace già dall'arrivo alla vittima di violenza in Pronto soccorso.  Successivamente hanno fornito i dati che riguardano la provincia di Grosseto. Ne è uscito un quadro allarmante, dal momento che le segnalazioni registrate nel 2023 rappresentano solo la punta dell’iceberg di un fenomeno che riguarda le donne, le persone affette da disabilità e che purtroppo non risparmia neppure i bambini. Il progetto è stato organizzato dai docenti Laura Ciampini, Maria Vittoria Filippini, Cinzia Fiacchi, Anna D’Acunto, Maria Rosaria Calandriello, Lorenzo Pezzella.

Foto Solfeggio 1

Venerdì 2 Febbraio si è svolta la finale della prima edizione del Torneo di Solfeggio del Liceo Musicale. Foto solfeggio 2Il Torneo, di cui gli alunni sono stati anche organizzatori insieme all'insegnante di Teoria Analisi e Composizione, Prof.ssa Anna D'Acunto, ha coinvolto le classi del primo biennio del Liceo. Gli studenti si sono sfidati su due categorie: Solfeggio parlato e Solfeggio ritmico a due mani (un solfeggio poliritmico che, oltre alla lettura musicale, prevede la coordinazione delle stesse mani). Per la categoria Solfeggio parlato si sono distinti: Pellegrini Giulia, 1° posto (classe 1B Mus-Cor); De Palma Elisa, 2° posto (2A Mus); Foiu Eduardo, 3° posto (classe 1A Mus). Per la lettura ritmica il podio è formato da: Vignola Alessio, 1° posto (classe 1A Mus); Monda Elisa 2° posto (classe 1B Mus-Cor); De Palma Elisa, 3° posto (classe 2A Mus). La gara si è svolta nell' Aula Magna della scuola, con una commissione formata dai docenti: Cardia, D'Acunto, Gorelli e Makarovic. I vincitori hanno ricevuto un biglietto omaggio per il concerto del 10 Febbraio al Teatro Moderno, Igudesman & Joo e Orchestra della Toscana, offerti da Agimus Grosseto, consegnati dalla Presidente dell'associazione Gloria Mazzi. 

2fee4231 ad6f 4eea b3dc 6a1c9b6d2092

Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto (1970) è uno dei film più famosi e suggestivi di Elio Petri, interpretato da uno dei più grandi attori della storia del cinema italiano: Gian Maria Volontè. A trent'anni dalla sua scomparsa, per ricordare il grande attore, la classe 4B dell'Indirizzo Tecnico Grafica e Comunicazione ha partecipato a un interessante progetto: Re-visioni, organizzato dal Clorofilla Film Festival con il supporto del gruppo CLAN. fc5bd197 b8a3 44d2 b824 ba1802296128Seguiti dagli insegnanti Michele Ranieri, Luca Di Maggio e Donatella Bonaccorsi, gli studenti hanno rivisitato le locandine dei film con Gian Maria Volontè,  analizzando la grafica originale e rielaborandola in nuovi prodotti. I lavori sono stati stampati e esposti in una mostra presso il Cinema Stella di Grosseto. In questi ultimi giorni, le locandine sono state stampate in formato cartolina e consegnate a scuola dai rappresentanti del Clorofilla Film Festival e del gruppo CLAN. Un progetto che ha messo i ragazzi alla prova con la realtà del lavoro, richiedendo loro di progettare, approfondire, organizzare e gestire diverse fasi. I risultati sono eccellenti e testimoniano l'impegno e la creatività degli studenti.

In evidenza:

28.02.2024: pubblicata comunicazione interna n. 173: annullamento Consigli di classe mese di marzo 2024
28.02.2024: pubblicata comunicazione interna n. 172: Convocazione incontri per verifiche intermedie PEI a.s. 2023/24
26.02.2024: pubblicata comunicazione interna n. 170: Assemblea Sindacale Regionale on line FLC-CGIL Lunedì 04 Marzo 2024 - 08.00-10.00
26.02.2024: pubblicata comunicazione interna n. 169: Assemblea Sindacale UIL SCUOLA RUA - Personale Docente e A.T.A. 04 Marzo 2024 - 08.00-12.00 – I.I.S. Follonica
26.02.2024: pubblicata comunicazione interna n. 168 Istanze di part-time a.s. 2024/25 del personale docente, educativo ed ATA a tempo Indeterminato di ogni ordine e grado di scuola
Torna su