...DELLA TRE GIORNI DEDICATA ALL’ARTIGIANATO SOSTENIBILE AL CASSERO

DAL 26 AL 28 MAGGIO LA MOSTRA DELLE OPERE DI ARTIGIANATO ARTISTICO,  SABATO LA SFILATA

1fa44de6 16be 4c6e 872a 6d1766f7005a

 

Sarà un grande evento di “Rinascimento Artigiano”, quello che si terrà il prossimo fine settimana al Cassero Senese per mostrare quanto la moda e l’oreficeria siano un presidio sempre più importante per la Maremma, che intreccia sviluppo e sostenibilità.  Tanti i partner che collaborano alla realizzazione dell’iniziativa patrocinata dal Comune di Grosseto, ma a fare da promotore è un sodalizio vincente, avviato ormai da diversi anni, tra di Confartigianato Imprese Grosseto (Formimpresa) e il Liceo Artistico Arti Figurative Bianciardi di GrossetoIl Liceo Artistico da sempre svolge attività di PCTO, percorsi traversali per integrare la formazione scolastica con il mondo del lavoro, avvalendosi della preziosa collaborazione delle realtà produttive più importanti del territorio in ambito artistico e artigiano, grazie alla disponibilità di esperti e artigiani del settore e alla sinergica collaborazione tra le associazioni di categoria e le imprese associate. Uno di questi ha permesso a diverse generazioni di studenti di imparare un’arte tanto antica e preziosa quanto innovativa: “LA BOTTEGA ORAFA: ARTI E MESTIERI – LABORATORIO ATTIVO DI METALLI ED OREFICERIA, MICROMODELLAZIONE DELLA CERA”, elaborando oggetti ispirati alle  Metamorfosi e geometrie  della natura.  Già vincitore del Premio Nazionale di Eccellenza Duale categoria microimprese 2022, il progetto è stato inserito nell'anno europeo delle competenze 2023. Le studentesse e gli studenti delle classi 4B - 5A arti figurative e 5B hanno appreso la tecnica orafa attraverso l’utilizzo della cera dura e della cera morbida, per la prototipazione e costruzione dei gioielli. Si tratta di una tecnica estremamente versatile che, unita alle competenze già acquisite dagli alunni nell’ambito del loro indirizzo - arti visive teoriche e applicate - scultura e pittura, consente loro di perfezionare e canalizzare al meglio il proprio potenziale creativo. Le classi 3B, 3C e 4C arti figurative, si sono invece cimentate nel percorso “MODA E SOSTENIBILITA’- I GIARDINI D’ARTISTA NEL TERRITORIO”:  un’esperienza di creazione di un manufatto sartoriale (borse, cinture, ma anche abiti/scultura) ispirate alle opere del giardino di Daniel Spoerri. Attraverso un processo creativo che tende a far riscoprire la manualità, processi tecnici e operativi propri del settore manufatturiero, gli abiti e gli accessori creati non rimangono così semplici immagini, ma la fase realizzativa implica una ricerca finalizzata al rigore disciplinare, in un percorso che mira a una conoscenza approfondita delle opere degli artisti del territorio oltre che alla conoscenze delle tecniche lavorative. Una volta individuati i temi stilistici di ricerca e progettazione, i laboratori sono stati dedicati all’esecuzione dei prototipi, secondo le tecniche suggerite dagli stessi progetti; la pittura, le stampe, le decorazioni varie, sono le espressione della ricerca sui temi prescelti, per sviluppare varie tecniche di confezionamento. Questo studio accurato, accompagnato da una dedizione non scontata e grazie alla sapiente guida dei docenti curricolari di arti figurativa e dai professionisti del settore tra i migliori del territorio, hanno portato alla realizzazione vera e propria di manufatti che saranno esposti al Cassero venerdì 26 maggio, dalle 15 alle 18.30, sabato 27 dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 17.00, domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 18.30. Il programma prevede anche un convegno al quale interverranno diverse personalità del mondo di Confartigianato, Formimpresa e del Polo Bianciardi.  Ma il momento clou, per i ragazzi sarà proprio sabato pomeriggio, alle ore 17, perché saranno loro stessi ad indossare le loro opere nella Sfilata dei gioielli, tessuti e accessori realizzati dagli studenti e dalle studentesse del Liceo artistico, e sarà un’occasione rara per valorizzare e mostrare le capacità e competenze acquisite grazie al Liceo Artistico e alle importanti opportunità che sa offrire ai propri ragazzi. Il Liceo Artistico ringrazia per la collaborazione: I docenti del Liceo Artistico di Grosseto:  Claudia Ciccarelli, Antonella De Felice, Naima De Persis,  Tamara Fiorenzoni, Annarita Frate, Daniele Govi, Paola Guido, Luana Liberti, Matteo Maggio, Adele Norelli, Walter Palladino, Tiziana Perani, Matteo Savona. Gli esperti esterni PCTO OREFICERIA : Cartesio di Gabriella Anna Maria Cartella (titolare dell’Azienda Cartesio), Laura Giusti (titolare dell’Azienda Orafa’) PCTO MODA E SOSTENIBILITA' : Dominga Tammone (azienda Libertà creativa), Marzia Fidanza (Dominga Tammone) e Claudio Paganini. I docenti  del grafico Marcella Materazzi:  Gianluca Falangola, Sonia Gallo , Noemi Cignoli  e gli alunni della classe 4 A dell'indirizzo tecnico grafico per il video realizzato. Le docenti del liceo musicale:  Jana Hildebrandt e Rossella Pratesi  con gli alunni delle classe 1A  Bianca Pasquinelli e Sara Faucci,e della classe 2A   Thomas Giannoni e Olmo Minella 

 

arts and crafts - active laboratory of metals and goldsmithing

Logo tema annuale

 

The Art High School "Polo Bianciardi" will collaborate with Confartigianato Imprese Grosseto on a project concerning wax working. The event will include an exhibition with the crafts made by the students to valorise their creative and technical poten

...del progetto della CISL “Educazione alla sostenibilità nel mondo del lavoro

PROGETTO CISLErano presenti anche gli studenti del Polo Bianciardi all’evento conclusivo del progetto della Cisl sull’Agenda 2030 e la sostenibilità nel mondo del lavoro, che si è tenuto alla Sala Eden di Grosseto. Una mattinata dedicata alle riflessioni e al confronto su un tema caro alla scuola così come ai sindacati, quello del lavoro e delle sue prospettive future, in relazione alla sostenibilità e all’innovazione. Un evento al quale hanno preso parte circa 350 ragazzi delle scuole grossetane con i loro insegnanti, tra cui le classi 3A, 3B e 4A del Tecnico Grafico e Comunicazione, 3A, 4A e 5A dei Servizi Commerciali Web Community Manager del Polo Bianciardi che, durante l’anno scolastico, hanno fatto un percorso sui temi dell’Agenda 2030 con i loro peer educator, un gruppo di giovani studenti dell’Università di Siena che erano stati formati, per svolgere questo ruolo, al centro studi regionale di Cisl. Il progetto è stato promosso da Cisl Grosseto e dalla Federazione Pensionati, con la collaborazione della Fondazione polo universitario grossetano e il Dipartimenti di scienze politiche e internazionali (Dispi) dell’Università di Siena. Durante la mattinata sono stati mostrati anche i lavori e le esperienze fatte dagli studenti grossetani nell’ambito del progetto, come la simulazione di impresa delle classi dei Servizi Commerciali Web Community del Polo Bianciardi. All’evento hanno partecipato anche il prefetto di Grosseto, la dottoressa Paola Berardino, il comandate provinciale dell’Arma dei Carabinieri, il colonello Giuseppe Adinolfi, oltre a tutti i vertici provinciali e regionali della Cisl: Ciro Recce, segretario generale Cisl Toscana, Francesca Ricci, della segreteria regionale di Cisl Toscana, Katiuscia Biliotti, segretaria generale di Cisl Grosseto, tutta la segreteria regionale Usr Cisl Toscana e la segreteria della Federazione pensionati della Toscana. Inoltre, erano presenti il professor Giacomo Spinsanti, della Fondazione Polo universitario grossetano, la professoressa Alessandra Viviani del Dispi dell’Università di Siena. Al termine della mattinata il ringraziamento della segretaria provinciale Cisl ai ragazzi e agli insegnanti che hanno partecipato al progetto, ai quali è stata consegnata una targa ricordo.

 

Il liceo Artistico ad indirizzo Architettura Bianciardi ripensa la città e progetta una RedLine.

Venerdì 26 maggio, alle ore 10, la conferenza-dibattito al Museo di Storia Naturale

INVIO NEW

Si intitola “Barbanella City” l’evento di presentazione di un progetto innovativo e visionario per il Quartiere Barbanella, che la classi 3aA e 4aA del Liceo Artistico ad indirizzo Architettura di Grosseto presenteranno Venerdì 26 maggio nella sala conferenza del Museo di Storia Naturale della Maremma, come evento clou del loro percorso PCTO di questo anno scolastico. A partire dall’osservazione della città, dalla storia urbanistica di Grosseto e del quartiere Barbanella (anche grazie alla collaborazione con l’Isgrec) e attraverso la somministrazione di un questionario agli abitanti , gli studenti della classe 4°A hanno conosciuto a fondo il quartiere e hanno realizzato una mappatura della sua vivibilità nella percezione della cittadinanza. L’orizzonte teoretico e analitico di questo lavoro ha avuto origine dalla collaborazione con l’Associazione Sex and the city di Milano, fondata dalle architette Florencia Andreola e Azzurra Muzzonigro, e dal loro lavoro di osservazione delle città da un punto di vista di genere per costruire un quadro capace di integrare la dimensione di genere nella riflessione sulla città, così da fornire alle amministrazioni pubbliche uno strumento utile a formulare politiche che possano organizzare gli spazi puntando al benessere di tutti. Contemporaneamente la classe 3A ha realizzato una progetto urbanistico che vede il quartiere Barbanella diventare una Zona Green, pedonale e ciclabile, recuperando alcuni spazi in disuso come l’idroscalo e la vecchia ferrovia, all’insegna della eco-sostenibilità. Si tratta della progettazione di una “red line”: un percorso aereo che si sviluppa lungo il parco e che collega la parte est di Grosseto con quella ovest, divise dalla ferrovia, che comprende un ponte ciclo-pedonale che collega Barbanella con Via della Pace, traendo spunto da un vecchio progetto urbanistico. Una prospettiva di vivibilità e sostenibilità  simile a ciò che è già realmente accaduto con la West Side Linedi Manhattan, dove un tratto di metropolitana abbandonato trasformato in un Parco sopraelevato, o al Red Line Project firmato da Hu Li, destinato a valorizzare gli spazi pubblici dell’immensa periferia di Pechino. Per progettare gli spazi ricreativi e adatti ai bambini, la classe si è cimentata con un uso consapevole e creativo dell’Intelligenza Artificiale, imparando contestualmente ad utilizzare i nuovissimi software per disegnare in 3d. Questo progetto architettonico, che ha preso le mosse da un modulo di Urbanistica Tattica che le classi avevano affrontato durante lo scorso anno, rappresenta una fase importante del più ampio progetto PCTO pluriennale di simulazione di impresa che il Liceo Artistico ha messo in piedi in questi ultimi due anni scolastici: L.A. FACTORY. L.A., acronimo di Liceo Artistico, FACTORY, vuole essere un contenitore creativo di arti e mestieri, tra sapienza artistico-tecnica e innovazione, all’insegna della sostenibilità ambientale, per abituare i ragazzi non solo ad imparare, ma anche a leggere la realtà circostante e soprattutto a pensare ed a creare una nuova prospettiva formativa e lavorativa insieme, in una vision futuribile ma contempo realistica dell’arte, della propria città, del proprio progetto di vita e di lavoro. Un percorso corale che ha visto (e vedrà nei prossimi anni) la collaborazione tra gli studenti delle diverse classi di architettura guidati da professionisti, dagli insegnanti di diverse materie curriculari e soprattutto dalle docenti di Architettura  Francesca Amore e Marta Rabagli. Venerdì prossimo, a partire dalle ore 10, saranno le ragazze e i ragazzi stessi a raccontare alle autorità invitate, ai professionisti grossetani e alla cittadinanza che vorrà partecipare questa intensa, difficile ma importante esperienza, nella Sala Conferenze del museo di Storia Naturale, Str. Corsini 5 Grosseto, concessa grazie alla disponibilità di  Fondazione Grosseto Cultura.

...dell'Archeologia sonora sperimentale

 

archeologia sonora sperimentale

...candidata al Premio Nozzoli
In mostra San Vincenzo da 17 a 25 giugno

IMG 3661La studentessa Fiorella Santucci della classe 4 A del Liceo Artistico Serale del Bianciardi è stata selezionata tra i candidati del Premio Nozzoli 2023 con tre opere pittoriche realizzate con la tecnica del pastello ad olio su carta, formato 50x70 cm dotate di cornice con relativa attaccaglia. Due disegni a pastello hanno per soggetto dei bambini, mentre una terza opera, quella selezionata per il premio, raffigura una ragazza con dei gioielli etnici.

Fiorella Santucci è al quarto anno del corso del Liceo artistico serale e si è sempre distinta all’interno della scuola per l’attenzione e la sensibilità prestata alla rappresentazione della figura umana, nella quale il dato visivo fenomenico si interseca con una spiccata sensibilità cromatica che trova nella tecnica pittorica del pastello secco e del pastello ad olio su carta il suo canale espressivo migliore, che evidenzia maturità nella visione pittorica.

Il premio Nozzoli, giusto alla seconda edizione, si terrà dal 17 giugno al 25 giugno 2023, con un allestimento di opere di giovani artisti all’interno dello spazio espositivo della Torre di San Vincenzo (Li), curato dalla Galleria Nozzoli di Empoli in collaborazione con Vault Art Consulting. IMG 3647

Il premio è dedicato alla memoria del gallerista Empolese, Giuliano Nozzoli e si pone l’obiettivo di valorizzare e promuovere l’arte contemporanea, mediante la selezione di artisti da presentare nella mostra. Tra questi, saranno selezionati due artisti che verranno premiati con un personale catalogo e una mostra personale all’interno della Galleria d’Arte Nozzoli di Empoli.

La Giuria del premio di arte Giuliano Nozzoli 2023 è composta dal Dott. Roberto Sottile, direttore del Museo del Presente di Rende (CS) e direttore Artistico del Centro Studi d’Arte, Archivio Vinicio Berti, Mugart Museo delle Gallerie d’Arte e degli Artisti Bologna; dal Prof. Daniele Govi, artista e Professore di discipline pittoriche presso il Liceo Artistico (corso diurno) Luciano Bianciardi di Grosseto. Il vice presidente è Nicola Nozzoli, titolare della Galleria d’arte Nozzoli di Empoli (FI), che collaborerà con il Dott. Francesco Funghi, storico e critico d’arte e direttore di vault Art consulting di Prato e curatore della mostra dei finalisti.
I risultati delle selezioni verranno pubblicati sul sito ufficiale www.gallerianozzoli.it
 

In evidenza:

Torna su