Concorso Internazionale Città di TarquiniaCon la Rassegna musicale di San Vincenzo si è concluso un mese pieno di impegni, per gli studenti del Liceo Musicale Polo Bianciardi di Grosseto. Gli appuntamenti con la musica sono iniziati l’11 maggio con la partecipazione al Festival Nazionale dei Licei Musicali, che si è svolta presso il Conservatorio Licinio Refice di Frosinone: Arianna Bianciardi, Chiara Buratta, Caterina Caluri, Agata Castagnetti, Jacopo Ciardi, Eduardo Foiu, Misael Cozzolino, Alberto Giuntini, Olmo Minella, Ivan Yuri Raddi e Leonard Raducanu, seguiti dai Proff. Jana Theresa Hildebrandt e Alfredo Scognamiglio, hanno preparato un arrangiamento di Mare fuori e lo hanno eseguito di fronte al compositore, Stefano Lentini, ricevendo molti apprezzamenti. Martedì 14 è stata poi la volta della Rassegna musicale che si è svolta presso il teatro Marchionneschi di Guardistallo, dove si sono esibiti Jonathan Artuso, Caterina Caluri, Lorenzo Cavalletti, Chiara Guastalli, Gabriele Milani, Leonard Raducanu, Simone Serrotti, Riccardo Puntaloro, Tommaso Tesi e Alessio Vignola, seguiti dai docenti Lorenza Baudo, Andrea Coppini e Michele Makarovic durante il Progetto Jazz della nostra scuola, giunto alla sua terza edizione. Al Concorso Internazionale Città di Tarquinia, svoltosi il 17 maggio, tutti gli studenti partecipanti (Lorenzo Cavalletti, Elisa De Palma, Edoardo Foiu, Rebecca Goffredo, Emanuele Maniaci, Ernesto Furzi, Gabriele Milani, Corrado Pammolli, Bianca Pasquinelli, Gloria Piorico, Yuri Raddi, Leonard Raducanu Rocco Stacchini, Simone Serrotti), hanno ottenuto ottime votazioni; in particolare, Simone Serrotti (sax, docente Andrea Coppini) e Aldo Milani (tromba, docente Michele Makarovic) hanno ottenuto il primo premio assoluto per la loro categoria. I risultati sono stati eccellenti anche per gli studenti che hanno partecipato alla Rassegna Musicale Città di San Vincenzo, ovvero Elisa De Palma, Edoardo Foiu, Ernesto Furzi, Bianca Pasquinelli, Simone Serrotti, Filippo Tronchi: Edoardo Foiu e Simone Serrotti (preparati da Andrea Coppini e Patrizia Varone) hanno vinto il primo premio per la loro categoria, mentre il duo formato da Elisa De Palma e Bianca Pasquinelli (seguite dalle docenti Gloria Mazzi e Jana Theresa Hildebrandt) in aggiunta al primo premio ha ottenuto anche una borsa di studio. Oltre a questa fiorita primavera in musica, rappresentata da rassegne e concorsi, gli studenti del Liceo Musicale sono stati impegnati nella preparazione dei saggi di fine anno (individuali e di gruppo) che si concluderanno il 6 giugno, con il concerto finale al Teatro Moderno.

Progetto PCTO 2022/2023 - 2023/2024 Liceo Artistico di Grosseto indirizzo Architettura. Docente di architettura Francesca Amore, di filosofia Elisabetta Tollapi, di storia dell'arte Marcella Parisi. Collaborazione: Ordine provinciale degli Architetti e Pianificatori e Promo Cultura

Parco Urbano della Ferrovia di GrossetoParco Urbano della Ferrovia di Grosseto 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le classi del triennio di Architettura sono impegnati da tempo nella progettazione di una vasta area abbandonata ad ovest della ferrovia tra Barbanella è San Giuseppe. Si tratta di un complesso progetto di rigenerazione urbana che vede la realizzazione di un ampio parco forestato, un doppio tracciato ciclo pedonale (uno a quota terra e l'altro sopraelevato), due fabbricati destinati ad ospitare funzioni specifiche legate prevalentemente al mondo giovanile e della scuola (aree di socializzazione, di condivisione e di sviluppo) e luoghi ricreativi all'aperto. Il rosso nastro aereo dei percorsi ha lo scopo inoltre di collegare anche le due parti di città divise dalla ferrovia mediante un ponte ciclo pedonale. Il primo contenitore polifunzionale progettato da studenti per studenti, vede la definizione di numerose destinazioni d'uso che gli studenti stessi, attraverso un sondaggio preliminare fatto in tutta la scuola, hanno individuato come essenziali. E' emersa fortemente la necessità di avere una città a misura di adolescente. Ovvero, ripensare l'ambiente urbano per renderlo più accogliente, sicuro e stimolante per i nostri giovani. I ragazzi ritengono che solo offrendo spazi dedicati e servizi che promuovono il loro benessere fisico, sociale ed emotivo, la città potrebbe crescere generando sviluppo. Il progetto prevede, come già successo per altre aree urbane abbandonate d'Italia, un accordo di programma per la trasformazione urbanistica delle aree ferroviarie già dismesse o in dismissione con le Ferrovie dello Stato appunto. Gli studenti hanno lavorato, accompagnati dalle docenti, alla redazione di un progetto capace di sviluppare tutte le competenze trasversali richieste da un PCTO (sociale, cittadinanza, imprenditoriale, cultura e consapevolezza).

intervista

Lunedì 27 maggio, gli studenti delle classi 4A e 4B dell'indirizzo Tecnico della Grafica e Comunicazione sono stati ricevuti dal Sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna per un'intervista all'interno del corso di formazione “Laboratorio giornalista digitale”, un’iniziativa che rientra nel PNRR dedicato a Istruzione e Ricerca.
Di seguito si riporta quanto pubblicato sulla pagina Facebook del Sindaco: "È stata l’occasione per rispondere alle domande di questi aspiranti giornalisti: abbiamo discusso di sociale, ambiente, amministrazione. Credo sia stato un modo piacevole per avvicinare i ragazzi e le ragazze alle istituzioni. Complimenti alle professoresse Simonetta Baccetti ed Elena Berretti per la bella iniziativa.

disegno en plein air davanti alla natura incontaminata

Il Liceo Artistico al Parco della Maremma

 

Gli studenti della I C del Liceo Artistico del Polo Bianciardi hanno vissuto una giornata di immersione totale nella natura del nostro territorio, nel Parco della Maremma. I ragazzi hanno fatto un’attività di trekking con un percorso panoramico dall’Alberese fino alla spiaggia di Collelungo, percorrendo circa 10 chilometri  alla scoperta del territorio e del rispetto dell’ambiente. Ad accompagnarli gli insegnanti Daniele Govi, Alessia Marsili e Sara Vegni, oltre ad una guida esperta del Parco della Maremma. È stata un’esperienza davvero totalizzante, la natura si è mostrata loro in tutte le sue forme ed espressioni ed i ragazzi hanno potuto immergersi nell’ambiente, facilitati anche dalla disconnessione dai loro dispositivi così, per qualche ora, hanno dimenticato il mondo virtuale e sono entrati in contatto con la concretezza della natura. Sono stati accolti nel parco dalla pioggia, prima fina e quasi impercettibile, poi battente sopra gli ombrelli e gli impermeabili. Il percorso era praticabile, ma i piccoli ostacoli incontrati hanno reso la giornata una vera e propria esperienza di vita; insieme ai docenti che li hanno accompagnati, hanno camminato sulla sabbia bagnata e hanno cercato un riparo in attesa che finisse il temporale. Nonostante la pioggia il percorso è stato per loro affascinante, hanno camminato accanto al canale Collelungo osservando le piccole rane stanate dall’umidità, hanno costeggiato le grandi grotte scavate nelle rocce calcaree e si sono lasciati stupire dai colori e dagli odori della macchia mediterranea, risvegliati e mossi dalla pioggia; una volta finito il temporale, hanno potuto godere  di un panorama mozzafiato scoperto dal Sole che, fortunatamente, è tornato a splendere. E i ragazzi, con la direzione del professor Govi, hanno immortalato questo scenario sui loro sketch-book, da un punto di vista privilegiato che apre sulla piana dei Cavalleggeri fino a scorgere l’isola del Giglio dietro alla Torre di Collelungo. Affascinati da questa veduta e riscaldati dal sole, hanno dato vita alle loro opere che completeranno in classe con i colori. La guida del Parco ha suggestionato i ragazzi ricordando che gli stessi scorci di cui loro hanno goduto restano incontaminati da secoli e poi ha raccontato loro la storia naturale del territorio, spiegando come vegetazione e clima abbiano creato un equilibrio e un’armonia riscontrabile nelle piante, negli animali che vivono il parco, nelle foglie, nel terreno, nelle dune e nelle rocce. La guida li ha poi accompagnati fino alla spiaggia di Collelungo, dove gli studenti hanno potuto approfittare di quello spazio aperto e incontaminato. Una giornata semplice, che porteranno nella memoria, che potrà suscitare la loro creatività e costruire la loro storia di artisti in formazione.

In evidenza:

23.06.2024: pubblicata comunicazione interna n. 285: bonus per la valorizzazione del merito a.s. 2023/2024
15.07.2024: pubblicata comunicazione interna n. 284: ComUnica – Nuovo servizio digitale per lo scambio documentale tra scuole e famiglie per l’integrazione dei dati per le iscrizioni accettate all’a.s. 2024/2025 disciplinato dal Decreto Ministeriale 18 giugno 2024, n. 124
Torna su