Liceo Artistico
 
 Liceo Artistico
Liceo Musicale

  Liceo Musicale

coreutico

Liceo Coreutico

Tecnico Grafica e Comunicazione
 
Tecnico
"Grafica e Comunicazione"

SC WEB COMMUNITY

Professionale
Servizi Commerciali
Web Community
(Cl@ssi 2.0)
AREA STUDENTI AREA GENITORI AREA DOCENTI

CONCORSO “LIBERITUTTI”

IL LICEO ARTISTICO E IL TECNICO GRAFICO VINCITORI DI 4 PREMI DEL CONCORSO “LIBERITUTTI” La Consulta Comunale per le disabilità premia il Polo Bianciardi per le opere “inclusive” - Nelle foto Fabio Cristiano, il vincitore

20200303 145228

Anche se nell'anno scolastico 19-20 l'avvento della pandemia ha eclissato ogni attività di tipo relazionale, la profondità dell'esperienza vissuta dagli studenti del Liceo Artistico e del Tecnico Grafico del Polo Luciano Bianciardi nel concorso "Liberi tutti", non è andata perduta.. anzi è stata riconosciuta e premiata, proprio nell'edizione 20/21 aperta anche alle opere prodotte lo scorso anno. “Liberi tutti – idee, proposte, progetti per una società senza barriere” è un premio realizzato dalla Commissione Comunale per le disabilità, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche sociali e all’Ufficio scolastico provinciale, che persegue l'importante e necessaria finalità di contribuire alla crescita di una cultura basata sull’inclusione e alla formazione di una coscienza civica che si traduca in un comportamento rispettoso e solidale soprattutto verso i più deboli, promuovendo la Cultura dell'alterità in particolare modo negli studenti adolescenti.  Gli studenti delle classi quinte dei due istituti facenti parte del Polo Bianciardi, durante lo scorso anno scolastico, hanno avuto l'opportunità di conoscere alcuni membri della Consulta promotrice dell'iniziativa, le signore Luciana Pericci, coordinatrice e membro del direttivi UCI (Unione Italiana Ciechi), e  Paola Marconi, in un incontro il cui filo conduttore fu la disabilità nella società odierna, con l’obiettivo di promuovere una coscienza e ancor più una cultura civica che si possa tradurre, nella vita di tutti i giorni, in comportamenti inclusivi, rispettosi e solidali nei confronti delle persone. In uno scambio proficuo, denso di stimoli, fu tracciato il percorso dell'evoluzione della cultura delle “diverse abilità”, soprattutto in funzione scolastica, delineando quali sono ancora i passi da percorrere verso una completa inclusione.20200303 145239 Fu proposto quindi di realizzare, per il concorso, un'opera rappresentativa dell'inclusione, potendo scegliere tra varie forme d’espressione, approcciandosi con la parola scritta (racconti, poesie, articoli), le arti visive (foto, pitture, sculture) o musicali (coreografie e/o musiche), oppure presentando progetti o creando eventi, con uno sguardo a tutte le disabilità, anche quelle sensoriali. I ragazzi del Liceo Artistico e dell'istituto Tecnico per la Grafica e la Comunicazione del Polo Bianciardi hanno accolto con entusiasmo questa opportunità ed hanno lavorato molto seriamente ed empaticamente, anche grazie alla sensibilità dei loro insegnanti che hanno ben stimolato gli studenti ed hanno promosso questa azione educativa che loro stessi hanno vissuto come un momento importante a ricaduta didattica sui moduli di cittadinanza e costituzione, tanto che le opere e il percorso per la loro realizzazione sono diventati anche oggetto dell'elaborato di esame durante l'Esame di Stato dell'anno passato. Anche se l'edizione 19-20 del concorso è stata interrotta dall'emergenza pandemica, un tale impegno non poteva passare inosservato agli organizzatori del concorso: il giorno 8 giugno 2021, alle ore 10,30, presso la sala del Consiglio Comunale del Comune di Grosseto Piazza Dante, si terrà la premiazione degli elaborati presentati dagli alunni delle scuole partecipanti. Il primo classificato è Cristiano Fabio, della 5°A Liceo Artistico con un'opera tattile-materica pensata per favorire la percezione sensoriale  del significato dell'elaborato: un 'opera come scrive l'autore, per  “sensibilizzare la massa, ancora troppo indifferente a un tema cosi’ importante”. La seconda è Coli Chiara, 5°A Liceo Artistico; 3 ° Zucchelli Giulia 5B Liceo Artistico; 4 ° video “Festa a sorpresa” Tecnico Grafico a cura di alcuni ragazzi della 4 Atg e 1 studentessa della 3 B TG. Il premio di 500 euro, riservato all’Istituto inviante maggior numero elaborati, verrà assegnato al Liceo Artistico. Alla premiazione saranno presenti il Sindaco del Comune di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, l'Assessore alle Politiche Sociali Mirella Milli, oltre ai componenti della commissione giudicatrice membri della Consulta disabilità del Comune di Grosseto, i ragazzi vincitori e gli insegnanti Naima De Persis, Antonella De Felice, Maria Laura Perfetti, Donatella Bocaccorsi.

5 giugno: Giornata Mondiale per l'ambiente

 I ragazzi del Polo Bianciardi in prima fila per la tutela ambientale
Sabato 5 giugno, Giornata Mondiale per l'ambiente.  Gli studenti e le studentesse del Liceo Artistico  Polo L. Bianciardi arrivano preparati e consapevoli a questo appuntamento istituito dall’Onu per ricordare la Conferenza di Stoccolma sull’Ambiente del 1972, durante la quale prese forma il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente. Ragazzi e ragazze delle classi 1B, 2A e 2C, all’interno delle attività della materia alternativa a IRC e di Storia dell’arte hanno lavorato su due percorsi legati all’ambiente, al territorio, alla tutela e all’ Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, entrambi destinati a favorire il raggiungimento delle competenze di cittadinanza. L’obbiettivo fondamentale della materia alternativa a IRC è stato quello di avvicinare, introdurre, sensibilizzare, sintonizzare studenti e studentesse verso la cultura dello sviluppo sostenibile, invece in Storia dell’arte hanno affrontato la questione della trasformazione del paesaggio della Maremma, ripercorrendo le azioni legate agli interventi promossi dai Lorena fino a giungere all’osservazione critica del paesaggio maremmano attuale
 
  • Alessia-Bianciardi-2C-art
  • Carlotta-Maiorino-2C-art
  • Danu-Dan-2C-art
  • IMG_20210414_153856
  • IMG_20210421_190751
  • IMG_20210503_121217-1
  • IMG_20210503_121329
  • Olivia-Binaghi-1B-art
  • Recensione-Tommaso-Fortini-1B-Artistico
  • Sara-Buccolieri-1B-art
  • Sofia-Consonni-2C-la
  • Tommaso-Fortini-1B-art-1
>>> CLICCA SULL'IMMAGINE PER VEDERE LA GALLERIA COMPLETA
Il binomio proposto “ambiente – paesaggio” è stato affrontato non solo per ragionare di patrimonio naturale e paesaggistico, ma come “sistema complesso” che riguarda tutte le sfere della nostra esistenza, un ambiente che riflette i nostri stili ed al quale tutti noi siamo interconnessi.

Premio Scuola Digitale...

Gli studenti del Liceo Artistico L. Bianciardi di Grosseto- indirizzo Architettura e Ambiente hanno vinto il secondo premio regionale del Premio Scuola Digitale

PSD

Lo scorso 26 maggio si è svolta, in modalità streaming, la Finale Regionale Toscana del Premio Scuola Digitale. Gli studenti delle classi 5 B e 4 A e della classe 3 A del Liceo artistico Polo L. Bianciardi di Grosseto-indirizzo Architettura e Ambiente- in una sfida tra dieci istituti in rappresentanza di tutte le province toscane, si sono aggiudicati il secondo posto nella importante kermesse grazie ad un ambizioso prodotto digitale pensato per ADF, l’azienda Acquedotto del Fiora. Il riconoscimento è giunto al termine di un percorso iniziato nell’a.s 2019- 2020 e destinato alla progettazione della nuova sede di Grosseto dell’ ADF. La società di gestione delle acque aveva proposto di progettare una nuova sede di servizi, situata in piazza Marconi a Grosseto, improntata al rispetto dell'ambiente e della sostenibilità. La struttura doveva avere una linea sobria, dal corpo rettangolare, per un'altezza massima di due piani e una superficie di 600 mq per piano. All'interno dovevano essere collocati gli sportelli al pubblico di ADF, un infopoint per informazioni turistiche e un presidio di polizia municipale; infine al primo e secondo piano, i laboratori delle analisi delle acque e gli uffici amministrativi. Nel tetto era previsto un ambiente per eventi di rappresentanza e aree verdi per attività sportive, nonché percorsi per camminare. I ragazzi hanno progettato un edificio in cui l’adozione dei materiali di riciclo ed ecocompatibili è stata la priorità, una attenzione all’ambiente ormai improrogabile e particolarmente sentita da coloro che dovranno rapportarsi continuamente con l’ambiente e il territorio per sviluppare la propria competenza professionale. A questo scopo gli studenti hanno ricercato e studiato le ultime novità del settore edile in materia di sostenibilità. Affrontando l’ampia e articolata progettazione, sono riusciti a sviluppare competenze civiche come la riqualificazione e l'attenzione per il territorio, fondamenti imprescindibili per chi si avvicina alla professione di progettista e urbanista. I lavori si sono articolati in una prima fase di raccolta di idee, dopodiché il progetto definitivo è stato realizzato nella seconda fase. I risultati di questi percorsi sono stati vagliati dalla dirigenza ADF e dal sindaco di Grosseto che hanno selezionato cinque progetti sui quali gli studenti si sono concentrati e, con l’ausilio di software di progettazione specifici, come AutoCad e SketchUp, hanno rielaborato piante, prospetti e sezioni per ognuna delle cinque proposte. Al concorso Premio Scuola Digitale è stato presentato l’intero iter del percorso didattico, dall'incontro con l'azienda AdF alla presa in carico della commessa, fino all' elaborazione multimediale dei progetti, il tutto descritto in un video di 3 minuti.  “La realizzazione di questo lavoro – ci racconta Edoardo Testi, uno degli studenti della 4 A che ha preso parte alla realizzazione digitale - ci ha portati a sviluppare competenze organizzative sia individuali che collettive e grazie alla collaborazione con l'Acquedotto del Fiora abbiamo inoltre iniziato a mettere in pratica le conoscenze acquisite in questi anni di studio che ci serviranno fattivamente nel mondo del lavoro”. Una consapevolezza e una determinazione rafforzata dal fatto che tutte le fasi iniziali del progetto, avviate nella primavera 2020, in pieno lockdown, si sono svolte in modalità a distanza e questo non ha fatto che incrementare l’autonomia e spirito critico negli studenti, che hanno dovuto prendere decisioni e sviluppare ogni aspetto dei propri progetti con il solo supporto in DAD dei loro docenti.

            VIDEO DELLA FINALE                                  VIDEO PROGETTO

Prodotta dai ragazzi del Grafico la brochure dell’Unione ciechi

Edit by "IL TIRRENO GROSSETO"

 

Gli studenti hanno raccolto informazioni e stabilito contatti con la onlus La presidente Sereni: «Lavori bellissimi, è stato difficile per noi scegliere» Nasce dalla collaborazione con gli studenti della classe quarta A del Grafico-pubblicitario di Grosseto la nuova brochure informativa dell’Unione italiana ciechi. Una bella iniziativa, che ieri ha avuto il suo momento conclusivo nella consegna di una targa da parte della onlus ai ragazzi, come riconoscimento del loro impegno. Che peraltro ha prodotto una serie di lavori tutti meritevoli, tanto da non sceglierne solo uno da far stampare, ma decidere per un collage tra quelli più belli. La brochure contiene le informazioni sui servizi, le attività, i progetti, i contatti e i riferimenti della sezione locale dell’Unione italiana ciechi, che i 23 ragazzi del Grafico-pubblicitario hanno realizzato secondo la loro sensibilità, dopo aver raccolto informazioni, aver guardato alcuni video, aver cercato un contatto con una disabilità a loro sconosciuta. Il risultato è stato sorprendente. «Siamo rimasti molto colpiti dalla bellezza dei lavori proposti – dice Sioli Sereni, da settembre nuova presidente dell’Uic di Grosseto – che ha reso davvero difficile per noi scegliere solo alcune delle brochure realizzate. C’è chi ha immaginato i puntini del braille colorati, chi ha disegnato le brochure con i colori del nostro logo, chi ha scelto frasi e slogan. Questa iniziativa aveva l’obiettivo di portare la disabilità visiva nelle scuole, per far capire ai più giovani i limiti e le difficoltà che non vedenti e ipovedenti incontrano nella quotidianità. Volevamo inoltre creare una brochure giovane, colorata, smart. Obiettivi colti pienamente». Il progetto è partito a novembre, grazie alla collaborazione con la professoressa Donatella Bonaccorsi che ha seguito passo passo il lavoro, peraltro con le mille difficoltà legate al Covid e alla didattica a distanza, che ha reso molto più complicato il confronto con l’associazione. La brochure scelta, che è il risultato di un assemblaggio tra diverse idee e proposte dei ragazzi, sarà prodotta in 5mila copie a cura della farmacia San Giuseppe di Grosseto, che si è offerta di pagare la stampa, allargando la collaborazione con l’Uic, già consolidata in altri servizi. Dopodiché saranno distribuite in ospedale, negli ambulatori, nelle farmacie per far conoscere le attività della onlus a chi potrebbe averne bisogno. Da parte sua l’Uic, per ringraziare i ragazzi, oltre alla targa consegnata ieri alla classe, si farà carico di acquistare e donare materiali didattici in accordo con la scuola. « “Gli occhi sono ciechi se non si vede con il cuore”, è lo slogan scelto da uno degli sudenti e la loro sensibilità in questa occasione ne è la dimostrazione», conclude Sereni, annunciando a breve un altro importante traguardo: l’apertura del Centro di ipovisione, all’interno dell’Oculistica all’ospedale di Grosseto, dove fare attività di riabilitazione, supporto per gli ausili e diagnostica.

 

CORTISONICI SHORT FILM FESTIVAL 2021 PREMIA “LA SALVEZZA”

Selezionato il progetto del Tecnico Grafico e comunicazione delL'Istituto L. Bianciardi di Grosseto.

frame1

Tratta l'attualissima tematica del bullismo e l'importanza della solidarietà tra i ragazzi, il corto “LA SALVEZZA”, selezionato durante la 18° edizione di Cortisonici Film Festival 2021, sezione Ragazzi, tenutosi,  eccezionalmente  online, nel mese di maggio 2021. Il festival “Cortisonici” è un appuntamento imperdibile per studenti e giovani italiani, e da ben diciassette anni mette in gioco gli aspiranti registi e videomakers che hanno l’occasione di cimentarsi nel cinema attraverso il cortometraggio e far vedere i propri lavori al pubblico sempre più eterogeneo del festival; confrontandosi con altre classi, scuole e ragazzi che hanno intrapreso percorsi ed esperienze simili. La sezione Cortisonici Ragazzi ha ricevuto inoltre un prezioso contributo dal MIUR nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola. Il cortometraggio “La salvezza”, realizzato durante l'anno scolastico 18-19 dagli studenti dell'Istituto Polo Bianciardi, indirizzo Tecnico della grafica e comunicazione di Grosseto, sotto la supervisione dei docenti curricolari tra cui il regista Francesco Falaschi, è stato selezionato nella sezione a tema libero (mentre l'altra sezione è stata dedicata al “fantastico”).  “Il corto – raccontano gli stessi ragazzi che hanno partecipato alla realizzazione - è uno dei migliori risultati del nostro progetto "Lo sguardo della scuola", realizzato grazie al Piano nazionale Cinema per la scuola dei ministeri MIUR e MIBACT. I docenti interni e gli esperti esterni, tra i quali Francesco Falaschi, capofila del progetto, hanno coordinato gruppi di studenti della nostra scuola, che hanno individuato soggetti, scritto sceneggiature e poi realizzato, anche come attori, con supporto tecnico professionale alcuni "cortissimi". In particolare "La salvezza" è da considerare un prodotto riuscito in se stesso, oltre che parte di un percorso educativo, perché in pochi minuti riesce a far capire la difficoltà di chi si trova vittima di bullismo e l'importanza della sensibilità e solidarietà di chi gli sta intorno. frame2A riprova che si possa tentare di mettere insieme acquisizione di competenze con creatività e necessità di comunicare contenuti attuali e importanti, vissuti se non sulla propria pelle quantomeno da vicino dagli studenti.” L’evento è stato trasmesso in diretta streaming YouTube e gli alunni sono intervenuti per commentare il proprio lavoro. È tuttora visibile al  link https://vimeo.com/362549372  “Siamo molto contenti – chiudono gli studenti - che il nostro corto "La salvezza" sia stato presentato al Festival "Cortisonici Ragazzi 2021", perché condividere questo brevissimo film acquista particolare valore in un periodo in cui la cultura e la visione collettiva sono state penalizzate dagli eventi.

“Leggere: forte!”. Al Polo Bianciardi si legge ad Alta Voce

Gli studenti delle classi prime e seconde del professionale protagonisti di un progetto della Regione Toscana e dell’Università di Perugia sugli effetti positivi della lettura ad alta voce.

2 PROGETTO LEGGERE FORTE

Gli studenti delle classi prime e seconde dell’istituto professionale del Polo Bianciardi di Grosseto protagonisti del progetto della Regione Toscana “Leggere: forte!” realizzato in collaborazione con l’Università degli studi di Perugia (con la direzione scientifica della cattedra di pedagogia sperimentale), il Ministero dell’Istruzione (tramite USR Toscana), l’INDIRE (Istituto Nazionale Documentazione Innovazione Ricerca Educativa) ed il Cepell (Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali). Un progetto che ha l’obiettivo di far diventare la lettura ad alta voce in classe da parte di insegnanti ed educatori una pratica quotidiana e strutturale nel sistema educativo toscano come strumento per migliorare il successo scolastico degli studenti. Il progetto ha proseguito il percorso iniziato lo scorso anno e ha coinvolto gli alunni delle classi prime e seconde dell’indirizzo professionale servizi commerciali. Dopo una prima fase di formazione dei docenti, il percorso ha ripreso a pieno ritmo con l’avvio della lettura dei libri accuratamente selezionati da studiosi ed esperti di pedagogia e letteratura per ragazzi. Ma non si tratta di una lettura individuale e finalizzata all’acquisizioni di informazioni e nozioni, questo progetto prevede che gli insegnanti stessi leggano ad alta voce di fronte alla classe.

Centro per la Dislessia APPRENDIPIU'

APRE A GROSSETO IL PRIMO CENTRO SPECIALIZZATO NEI SERVIZI PER LA DISLESSIA: UN PUNTO DI RIFERIMENTO ESSENZIALE PER LE FAMIGLIE

ApprendidiPIU

Si chiama APPRENDIPIU’ ed è il primo Centro nella provincia di Grosseto in grado di rilasciare valutazioni diagnostiche con valore legale grazie alla collaborazione con il centro accreditato ABILMENTE di Livorno. A fondarlo è LUCIA BRUNELLI, da anni impegnata in ruoli istituzionali, che dopo un lungo percorso di impegno volontario e di formazione personale e professionale nell’ambito della dislessia, propone percorsi innovativi di apprendimento sulla letto-scrittura e metodi di studio tagliati su misura per chi, a causa di disturbi specifici di apprendimento, ha difficoltà a ottimizzare il percorso scolastico. Per farlo si avvale di un gruppo di valenti professionisti accuratamente selezionati che operano nel mondo della dislessia, tra cui ROSY ALFINITO, responsabile della sezione della lingua straniera, già nota come formatrice e consulente in varie regioni d’Italia. Oltre alla valutazione diagnostica e ai corsi personalizzati, il centro APPRENDIPIU’ fornisce un adeguato ORIENTAMENTO, una INFORMAZIONE puntuale sulle tematiche della dislessia, oltre a una importante esperienza di CONSULENZA nei rapporti di interazione scuola-famiglia, per promuovere la piena INCLUSIONE dei soggetti con disturbi di apprendimento non solo nella scuola ma in tutte le pieghe del tessuto sociale. Il tutto si traduce nel raggiungimento della AUTONOMIA nello studio, grazie a una adeguata CONSAPEVOLEZZA, delle BUONE STRATEGIE e i GIUSTI STRUMENTI che noi professionisti di APPRENDIPIU’ adottiamo da anni con successo grazie alla libertà di pensiero e al forte senso di responsabilità che ci contraddistingue.

In evidenza:

 

17.06.2021: pubblicata comunicazione interna n. 323: Riconvocazione in autotutela dello scrutinio finale della classe 3^ A Liceo Artistico Serale per regolarizzazione delle operazioni.

 

17.06.2021: pubblicata comunicazione interna  n. 322: Riconvocazione in autotutela dello scrutinio finale della classe 3^ B Liceo Artistico per regolarizzazione delle operazioni.

 

16.06.2021: pubblicata  comunicazione interna n. 321: Psicologia Scolastica – periodo estivo

 

10.06.2021: pubblicata comunicazione interna n. 320: Esame di Stato a.s. 2020/21– OM n. 53/2021. Disposizioni accesso per colloquio.

 
09.06.2021: pubblicata comunicazione interna n. 319: GILDA DEGLI INSEGNANTI. Assemblea Sindacale Nazionale Modalità Telematica. Mercoledì 09 Giugno 2021 - 17.00-18.30.
 

08.06.2021: pubblicata comunicazione interna n. 318: ultimo giorno di scuola

 

04.06.2021: pubblicata comunicazione interna n. 317: rettifica Piano Scuola Estate 2021

Registro elettronico: GENITORI

registro elettronico2

Registro elettronico: DOCENTI

registro elettronico2

Registro elettronico: STUDENTI

registro elettronico2